Le pentole antiaderenti per le casalinghe di tutto il mondo

Se facciamo idealmente un salto all’indietro nel tempo, allorquando non esistevano ancora le pentole antiaderenti che oggi fanno parte di una qualsiasi dotazione di pentolame da cucina, potremmo vedere quanto era dura la vita delle massaie di allora alle prese con residui di cibo cucinato che rimaneva attaccato al fondo della pentola.

Se poi si trattava di latte, si poteva dire conclusa la carriera del pentolino messo sul fuoco per riscaldarlo, in quanto era al 90% dei casi proprio irrecuperabile!
Le lavastoviglie a quei tempi erano ancora da venire e si lustravano pentole, pignatte e tegami con la ramina di acciaio che – inutile sottolinearlo – lasciava inequivocabili segni del suo passaggio. Da allora, tutto è radicalmente cambiato e la vita di massaie sempre più rare, è sicuramente migliorata con l’evoluzione di elettrodomestici, attrezzi da cucina, pentole varie e altro ancora. Quanto poi ai detersivi ce n’è di ogni tipo e per ogni gusto, altro che cenere del tempo che fu. Una delle più significative conquiste della casalinga fu l’apparizione delle pentole antiaderenti con le quali avvenne una radicale trasformazione tutta a suo beneficio.

Antiaderenza per una vita più facile

Ma è proprio vero che utilizzando delle pentole antiaderenti la vita di una massaia è più facile? La domanda non avrebbe neppure ragione di essere posta in quanto, la facilità con la quale si pulisce una pentola che ha un rivestimento anti aderente è più che evidente.

Ma il rivestimento antiaderente non è solo pratico. Infatti a questa dote si aggiunge anche l’aspetto igienico in quanto, lavando le pentole antiaderenti in modo opportuno, viene garantita la massima igiene dal momento che nessuna particella di cibo precedentemente cucinato è destinata a rimanere sulla (o nella) superficie interna.

L’unica avvertenza che è bene ricordare è quella di verificare quale sia il materiale con il quale è composto il rivestimento antiaderente in quanto, in passato (e forse anche nel presente presso produttori soprattutto stranieri), veniva utilizzata una sostanza che è l’ acido perfluoroottanico (C7F15COOH) che rilasciava sali di ammonio identificati come PFOA. Impiegato come emulsionante nella fase preparatoria dello strato antiaderente, l’acido veniva eliminato nella fase finale ma non totalmente e, con l’utilizzo della pentola (o padella che fosse) e per via delle inevitabili abrasioni, questo componente velenoso residuo veniva rilasciato durante la cottura dei cibi.

Qualità e garanzia

Per essere certi di utilizzare delle pentole antiaderenti che siano garantite al 100% è bene scegliere all’interno di quella serie di aziende produttrici che realizzano prodotti di alta qualità e che, storicamente, abbiano acquisito quel necessario background che si forma con l’esperienza.

. E’ preferibile spendere qualcosa in più di quella che si crede una pentola conveniente ma che è destinata a non durare nel tempo e che probabilmente potrebbe avere tra i suoi elementi anche del PFOA, rivolgendosi ad un Brand prestigioso e noto a livello internazionale come la Illa.

Quanto è importante la cura e la manutenzione del giardino?

Bisogna partire dalla premessa che un giardino ha bisogno di cure costanti e che la manutenzione è fondamentale. Spesso l’esigenza dei committenti è quella di avere un giardino a “bassa manutenzione”, ovviamente noi cerchiamo di venire incontro a queste esigenze attraverso l’utilizzo della pacciamatura e di piantagioni che hanno bisogni ridotti, però se non vogliamo ritrovarci con un giardino incolto e totalmente privo di fascino dobbiamo prendercene cura regolarmente.

Leggi tutto “Quanto è importante la cura e la manutenzione del giardino?”

Una vacanza benessere ad Abano terme

Quanti di noi associano alla parola benessere, una bella vacanza in un hotel confortevole, con la piscina, la Spa, i massaggi, la cucina buona, genuina e con prodotti freschi del territorio?
Tutto questo, e molto altro che ora vi illustreremo, lo potrete trovare durante una vacanza benessere ad Abano Terme. Leggi tutto “Una vacanza benessere ad Abano terme”

Matrimonio estivo? Ecco i look più freschi

“Siete state invitate ad un matrimonio nella stagione estiva e non sapete cosa indossare?

Tanti sono i look perfetti per l’occasione a seconda anche del momento della giornata in cui si svolge la cerimonia e dello stile che seguirà.

Sicuramente il matrimonio è un’occasione per sfoggiare eleganza e mantenere rigore, soprattutto se parliamo di cerimonie che si svolgono in chiesa.

Per scegliere cosa indossare la prima cosa a cui pensare è la comodità, si perché quel vestito andrà portato per molte ore ed è indispensabile, soprattutto in estate, avere anche un occhio pratico nella scelta.

Parliamo anche dei tessuti, intendiamo dire che forse quelli sintetici non sono una scelta molto azzeccata per un matrimonio durante una giornata afosa.

Vediamo allora su quali alternative optare per un look fresco ed elegante.

Un abito lungo fiorito come quello proposto da Forpen è l’ideale per un matrimonio che si svolge durante il giorno, magari in campagna.

Se invece, non vuoi indossare un abito e preferisci un outfit  più originale, ti puoi sbizzarrire con jumpsuits , pantaloni a palazzo, gonne  e top eleganti.

Quest’ultimi impreziosiscono i pantaloni ampi fluidi e potrai riutilizzarli in altre occasioni anche con un paio di jeans. A te la scelta per quanto riguarda la fantasia o la tinta unita, magari in colori a contrasto con il pantalone.

Per quanto riguarda le gonne, mai indossare gonne troppo corte. Una gonna appena sopra il ginocchio, le longuette o le gonne lunghe sono ottime soluzioni. Per gli abbinamenti potete seguire le stesse regole dei pantaloni.

Se però preferisci proprio il vestito, ti basta un semplice tubino indossato con accessori particolari oppure anche un abito con la gonna ampia risulta estremamente elegante.

Se invece il matrimonio è previsto per la sera, via libera ad abiti lunghi impreziositi da pietre e strass per illuminare il viso.

I colori da evitare assolutamente sono il bianco, grigio perla, champagne, l’avorio e i colori che richiamano i colori utilizzati per un vestito da sposa.

Il nero per la sera elegante è un must. Puoi anche scegliere color accesi nei toni del blu, corallo, rosa, arancio e giallo.”